contrAppunti

 il motto dannunziano - Ad Ascoli Piceno giovedì il capitano leghista ha indossato una mascherina nera con la scritta «Memento audere semper» (ricordati di osare sempre) con riportata la firma di Gabriele D’Annunzio. Venne coniata da D’Annunzio nel 1918 in occasione della preparazione di un’incursione militare in Croazia della Regia Marina italiana. Essendo collegata con la successiva epoca fascista, la frase ha sollevato polemiche sui social. Ma insomma: perché pretendere che sappia la storia? è già bello che sappia la strada per i vari papeete estivi. di M. Serra – I carabinieri sono una presenza quotidiana e familiare, alla luce del sole. Li conosciamo, li salutiamo, chiacchieriamo con loro, prendiamo il caffè con loro. Non sono i generali o i ministri chiusi nei loro uffici, sono…

Leggere di più


Sito in lavorazione

Il sito è in lavorazione. Portare pazienza...

Leggere di più


Egredere, sed non omnis

Uscire, ma non del tutto.Quando ho pensato di trascrivere questo antico ammonimento sul portale del Tempio appena riqualificato (a S. Lucia, la chiesa prepositurale in Bergamo), avevo voluto dare il segno di un rinnovamento di strutture che non racchiudono, e non possono racchiudere del tutto il senso della vita. Anche dalla presenza del Signore, che si rende visibile nei sacramenti, si esce fuori. Per reincontrarlo sui marciapiedi o sui pianerottoli, certo; ma le facce diverse costringono a misurarsi con un Dio diverso: il Dio della collera, della tristezza, della seduzione, il Dio che s’affaccia in poveri cristi sperduti. Ma anche un Dio della gioia che ti sorride, della generosità che ti presta il sale, della bellezza che inonda la giornata. Occorre uscire. E se occorra uscire da qui:…

Leggere di più