• 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11

 

giovedì 8 dicembre   

festa della Immacolata concezione
di Maria
 madre di Gesù
celebrazione dell'Eucarestia ore 10,30

Monday 5 December 2016

benvenuti ...

... nel sito dell'antico Priorato cluniacense di  s. Egidio in Fontanella, ora Cappella vescovile. La comunità cattolica che vive nella terra bergamasca, insieme al suo Vescovo Francesco, vi saluta con semplicità e cordialità.
Sono passati più di novecento anni da quando Alberto da Prezzate fondò la chiesa di S. Egidio e il monastero benedettino adiacente. Le generazioni si sono susseguite nello scorrere dei secoli, come le stagioni, come gli eventi della piccola e grande storia degli uomini. Eppure mai han cessato di risuonare nella quiete del chiostro e all'ombra delle possenti mura di questa chiesa i passi dei viandanti. Qui sono passati uomini, con il loro carico di gioie e dolori, per rivolgere una preghiera, chiedere un aiuto, ascoltare la Parola, respirare la presenza dell'Assoluto. Nel cuore della collina, tra pietre sacre e preziosi silenzi cari al santo papa Giovanni e al poeta padre Davide Turoldo, qui sarete i benvenuti, qui dove tutto parla del Dio Trinitario Padre, Figlio e Spirito Santo, e del Crocifisso Risorto, che accoglie i passi di tutti e ciascuno. Qui, ci si fa tua compagnia, fraternamente, in questo angolo di storia che percorriamo insieme. Questa è la casa del Signore, questa è casa tua: grazie per essere qui tra noi e buon viaggio!

il Rettore

  • L' angolo

     la vita
     

    L'amore mi si offrì
    e io mi ritrassi dal suo inganno;

    il dolore bussò alla mia porta,
    ma io ebbi paura;

    l'ambizione mi chiamò,
    ma io temetti gli imprevisti.

    Malgrado tutto avevo fame
    di un significato nella vita.

    E adesso so
    che bisogna alzare le vele

    e prendere i venti del destino
    dovunque spingano la tua barca.
    Dare un senso alla vita
    può condurre alla follia,

    ma una vita senza senso
    è la tortura 
    dell'inquietudine
    e del vano desiderio,

    è una barca che anela al mare
    eppure lo teme.

    E. L. Masters

    Read More
  • 1
  • Diario :::: per l'ospitalità a sant'Egidio in Fontanella: animatori di gruppi parrocchiali, giovanili e adulti, possono trovare qui un luogo di silenzio operativo; perciò si privilegia la loro presenza rispetto a quella di bambini o ragazzi, anche perché i ridotti spazi della Rettoria non si confanno alle esigenze di moto dei più piccoli ::::  per contatti vedi sotto nel riquadro "informazioni" ::::

       Lunedì 28, la sera dopo cena: anche quest'anno i  catechisti della parrocchia di Presezzo con il loro parroco don Giacomo vivono qui il loro momento di ritiro per l'Avvento. Per tutti un segno da portare a casa: un grande fiammifero. Oggetto creato ideato per accendersi ma solo dopo essere passato su una superficie ruvida. Un po' come la missione a cui ogni catechista è chiamato.   >>>   Domenica 27, nella sera si ritrovano per una veglia di preghiera in apertura del tempo di Avvento una quarantina di giovani del Vicariato dell'Isola accompagnati dai loro curati. Filo conduttore della preghiera, il ringraziamento per  "il dono gratuito dell'Amore di Dio". Prima di riprendere la strada verso casa, tisane e torte nel salone della Rettoria, per cominciare a conoscersi.   >>>    Sabato 26, in Abbazia, “mia natura è essere presente” voci e musiche da poesie e prose di D. M. Turoldo organizzato dall'amministrazione comunale di Sotto il Monte in memoria del centenario del proprio cittadino onorario.   >>>    nell'Eucarestia domenicale del 20 novembre,per ricordare in suffragio il padre David M. Turoldo a cento anni dalla nascita, nella Eucarestia delle 10,30 la comunità è accompagnata nella preghiera dalla corale di Bareggia di Lissone >>>   venerdì sabato domenica 13 novembre, giovani delle parrocchie di Azzano e Zanica, accompagnati da don Andrea e don Mattia, si mettono in pieno silenzio, pregando e meditando, aiutati dalla guida di sr Roberta: concludono insieme a noi nell’Eucarestia domenicale.   >>>   domenica 13 assemblea generale dell’associazione Sguazzi:un incontro annuale ormai usuale qui in Fontanella di una cinquantina di persone: un momento di confronto e scambio proficuo “per capire a che punto siamo e dove stiamo andando”.  

    Read More
  • 1
  • Segnalazioni / Corrispondenze




    Nell’ Amoris laetitia la compassione del Dio vivente_
     così Bartolomeo, patriarca di Costantinopoli

     Quando parliamo di Dio, il linguaggio descrittivo che adottiamo è quello dell’amore. E quando parliamo di amore, la dimensione fondamentale attribuitagli è quella divina. Per questo l’apostolo dell’amore definisce Dio come amore (cfr. 1 Giovanni 4, 8). Quando all’inizio dell’anno il nostro caro fratello e vescovo di Roma, Sua Santità Francesco, ha pubblicato l’esortazione apostolica Amoris laetitia, era più o meno il periodo in cui ci siamo recati insieme nell’isola di Lesbo, in Grecia, per manifestare la nostra solidarietà con i rifugiati perseguitati provenienti dal Medio oriente. Il documento papale sulla «gioia dell’amore», sebbene si occupi di questioni pertinenti alla vita familiare e all’amore, riteniamo che non sia scollegato da quella storica visita ai campi profughi. Di fatto, ciò che è subito apparso chiaro a entrambi mentre guardavamo i volti tristi delle vittime ferite della guerra è stato che tutte quelle persone erano singoli membri di famiglie, famiglie spezzate e lacerate dall’ostilità e dalla violenza. Ma come nostro Signore ci ha detto esplicitamente riguardo al rapporto tra potere e servizio (cfr. Matteo 20, 26), non dovrebbe essere così tra noi! L’immigrazione non è altro che il rovescio della stessa medaglia dell’integrazione, che certamente è responsabilità di ogni credente sincero. Naturalmente Amoris laetitia tocca il cuore stesso dell’amore

    Read More
  • 1
  • daQui

     Ipocrisia - Se hai avuto una settimana di immersione nella Parola, accompagnandoti nel silenzio a monache claustrali; se hai chiuso orecchi e mente a quanto nel frattempo è continuato a succedere oltre le mura del monastero; se, insomma, hai avuto possibilità di un digiuno salutare dello spirito, in quella disintossicazione indispensabile a scovare la serenità degli dei; se questo ti è stato dato, non puoi che ringraziare. E infatti. Se però i primi muri che vedi, nel tornare a casa, non fossero tappezzati  da quei sì e quei no che ti aspettano al varco di una gabina elettorale... I manifesti sono dati per informare. Questi non informano. Soprattutto - spiace dirlo per chi lo voterà convintamente un no dopo essersi altrove informato - quelli del no disinformano. Perché chiamano ad altro rispetto a quanto è richiesto da questa tornata elettorale. Mandare a casa il governo è lecito, talvolta doveroso: ma non è questa la volta. Ma se sei un esodato ancora non rientrato nei parametri pieni che ti aspetti; se sei uno che pensava di andare in pensione tra un anno e invece deve aspettare un po’ di più; se hai preteso dalle banche dell’Etruria di avere interessi impossibili, e adesso ti trovi coinvolto nelle loro crisi (a cui hai partecipato anche tu con una certa tua avidità, ammetti?); se hai un familiare padano o pentastellato che perderebbe il posto nella cancellazione dei senatori; se hai fumo negli occhi per la misurazione delle banane imposta dall’Europa ai tuoi gusti: se per tutto questo dai la colpa al governo e con il tuo no ne vuoi la crisi – come ti invitano a fare i muri degli ipocriti -  sappi che non è questa la votazione. Sappi che giocano sui tuoi risentimenti, che hanno il gorgoglio della pancia sociale, e mai su quel piccolo mal di testa che accetti volentieri purché sgorghi dal consentirti di ragionare. Perché tante bugie, e soprattutto la bugia che ti svia dalla ragionevolezza? E perché entrare nello stagno delle nostre passioni pur di ottenere quel che risulta utile a sé, a un consenso che non promuove ma distorce? L’inganno è diventata una virtù? In politica è ormai così, e negarlo è darci ragione sul fatto che la democrazia non sta più nelle stanze di certi capipopolo. Perché democrazia è libertà nella verità, o non è. Una democrazia che, nelle sue distorsioni, entra pure nella Chiesa. Avere dei dubbi sui pronunciamenti papali, è lecito. Purché siano dubbi sinceri: e non sottigliezze interrogative che nascondono proprie certezze da cui non ci si vuole smuovere. Prima l’episodio non bello di cardinali che pubblicano un libro con l’intento di condizionare il sentire di chi è stato ecclesialmente radunato in Sinodo; poi - a Sinodo concluso con le indicazioni racchiuse nella Amoris laetitia - la recente lettera che torna a ridire di fatto,

    Read More
  • 1
  • INFORMAZIONI UTILI

    Attilio Bianchi, rettore

    La chiesa abbaziale
    è aperta dalle 8 del mattino fino al calar del sole.

     La Domenica, e nelle feste del Signore e dei Santi, l'Eucarestia si celebra in Abbazia alle ore 10,30.

    Per richieste personali al Rettore:
    e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. telefono: 035.4362202 (preferibilmente il mattino dalle 7,30 alle 8,30).

    Per uso degli spazi della Rettoria:
    telefonare o mandare sms al 339.3765458 o inviare mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

  • INFORMAZIONI UTILI

    ACCOGLIENZA GRUPPI

    Apertura: tutto l'anno.
    Attività: Esercizi Spirituali, Ritiri, Giornate di Spiritualità, Convegni. Ci si può far guidare o da propri referenti o dal rettore dell’Abbazia.Tipologia ospiti: sacerdoti, diaconi, religiose/i, giovani e adulti laici.

    Ricettività: 20 posti letto disposti in: 1 camera singola, 1 camera a 5 posti letto singoli, 1 camera a 7 posti letto a castello. Una camera è dotata di servizio privato, le restanti camere sono dotate di servizi in comune.

    Servizi: ogni giorno, possibilità di celebrazioni per gruppi.

    Casa non attrezzata per accoglienza disabili.

  • INFORMAZIONI UTILI

    SACRAMENTI
    Per disposizione vescovile in questa chiesa ordinariamente non si celebrano sacramenti di battesimo e matrimonio, se non per le persone residenti nella parrocchia_

    COME RAGGIUNGERCI:
    • auto e bus privati trovano parcheggi su via Fontanella alta e/o via Reg. Teoperga
    • treno (la stazione più vicina, Terno, dista 4 Km)
    • bus pubblici (la fermata si trova a 2 km)

    PER DONAZIONI:
    Rettoria s. Egidio
    Cassa rurale BCC di Treviglio - fil. Sotto il Monte Giov XXIII
    IT34 O 08899 61440 00000 0370654


  • 1
  • 2
  • 3
  •  Il Vangelo
    secondo santa Marta

     
    112. Per incontrare il Signore «che viene e verrà», bisogna avere cuori grandi ma atteggiamento da piccoli, andando avanti con la gioia degli umili che sono consapevoli di essere continuamente sotto lo sguardo del Signore. È questo lo stile di vita richiesto a ogni cristiano.

    Read More
  •  ContrAppunti 

    scandali - Sta emergendo in Inghilterra la pedofilia nel mondo del calcio: immersi per molti anni negli scandali di alcuni (alcuni!) preti, si è voluto dimenticare di proposito di avere uno sguardo più ampio sul terribile fenomeno, che purtroppo non ha confini in alcuna categoria, famiglie comprese? e adesso Avvocati & C che si sono arricchiti anche illecitamente - spingendo alcuni (alcuni!) individui ad accuse infondate - cavalcheranno di nuovo l'onda?

    Read More
  • 1

Chi è on line

We have 9 guests and no members online